Visto turistico per la Thailandia

Thailandia

Ho bisogno di un visto per un viaggio turistico in Thailandia? Per quanto tempo deve essere valido il passaporto?

Confronta i prezzi dei voli per la Thailandia

Visto per una visita singola in Thailandia fino a 30 giorni

Per i viaggi turistici più comuni, il funzionario dell'immigrazione non vi chiederà nulla. L'ingresso nel Regno di Thailandia è esente da visto con un limite di permanenza di 30 giorni per la maggior parte dei Paesi del mondo.

Per informazioni ufficiali e un elenco dei Paesi che non richiedono il visto per entrare in Thailandia, visitate il sito web del Ministero degli Affari Esteri thailandese: thaievisa.go.th.

All'aeroporto internazionale o al valico di frontiera terrestre, riceverete un timbro sul passaporto, con la data dell'ultimo giorno utile per lasciare il Paese.

Le carte di arrivo e di partenza non vengono più compilate.

In casi molto rari, può essere richiesto anche un biglietto di ritorno o una prova di fondi sufficienti (20 000 thb per persona o 40 000 thb per famiglia), ad esempio un estratto conto bancario.

Ingressi ripetuti in Thailandia nell'arco di sei mesi

Se avete intenzione di viaggiare nel Sud-Est asiatico e visitare più di un Paese dell'area o se la Thailandia è la vostra seconda casa, ricordate che il totale massimo di giorni di permanenza in un periodo di 6 mesi è di 90 giorni.

Superare la durata massima del soggiorno

Qualunque sia il motivo, se vi capita di lasciare la Thailandia per un periodo superiore al limite di 30 giorni senza visto, aspettatevi di essere multati. Pagherete 500 thb per ogni giorno in più, ma il minimo è di 1 000 thb e il massimo di 20 000 thb.

In caso di grave violazione della durata del soggiorno in Thailandia, dovrete affrontare un tribunale e l'espulsione dal Paese con divieto di ingresso per 10 anni.

Visto per la Thailandia per soggiorni di 31 giorni o più

Se volete rimanere più a lungo in Thailandia, avete, in pratica, tre opzioni per prolungare il vostro soggiorno:

  • Prolungando il soggiorno in Thailandia per altri 30 giorni presso l'Ufficio Immigrazione.
  • Richiedendo un visto tradizionale presso l'Ambasciata di Thailandia nel vostro Paese.
  • Effettuando una "corsa al visto".

È possibile richiedere un visto a ingresso singolo o multiplo:

Visto d'ingresso singolo in Thailandia

Il cosiddetto visto turistico a ingresso singolo può essere elaborato entro 3 giorni per un costo di circa 1 300 thb. È valido per un soggiorno di 60 giorni e si può entrare in Thailandia entro 3 mesi dal rilascio del visto.

Visto per ingresso multiplo in Thailandia

Anche il cosiddetto visto turistico a ingresso multiplo si ottiene entro 3 giorni lavorativi, ma al costo di 5 000 thb. È valido per un numero illimitato di ingressi per un periodo di 6 mesi dal rilascio del visto. Un singolo soggiorno non può superare i 60 giorni, ma il numero totale di giorni di permanenza non è limitato.

Viaggio con visto

Il termine Visa run o Visa running significa semplicemente lasciare la Thailandia per un altro Paese e tornare immediatamente.

In pratica, è sufficiente passare il controllo dell'immigrazione al valico di terra e rientrare immediatamente. Solo in questo caso il funzionario della dogana vi chiederà di dimostrare di aver lasciato la Thailandia entro 30 giorni e di esibire un documento in contanti (vedi sopra).

L'ideale è lasciare la Thailandia per 1-3 giorni per recarsi in una delle metropoli o isole circostanti, ad esempio Singapore, Kuala Lumpur, Langkawi o Penang.

Validità del passaporto

Per viaggiare in Thailandia è necessario avere un passaporto valido per almeno 6 mesi dopo la partenza dalla Thailandia.

Al contrario, non c'è un limite di tempo per cui il passaporto debba essere vecchio prima di poter viaggiare nel Paese. È possibile recarsi in Thailandia con un passaporto nuovo di zecca.

Altri documenti

Oltre al passaporto valido, non sono richiesti altri documenti.

È consigliabile avere una prova stampata o a portata di mano sul telefono del viaggio di ritorno o l'ultimo estratto conto bancario, soprattutto per i rientri.

Regolamenti doganali

Tutti gli articoli importati in Thailandia devono essere in quantità ragionevoli. Ad esempio, per le sigarette si tratta di 200 pezzi a persona e per gli alcolici di 1 litro a persona. Il superamento del limite, anche se minimo, comporta una pesante multa. Ad esempio, per 5 pacchetti di sigarette, la multa è di 366 euro.

Si ricorda inoltre che il limite non può essere superato da una sola persona, anche se questa ha nel bagaglio alcolici o sigarette per altre persone che viaggiano insieme. Ogni persona deve rispettare il limite.

L'importazione e l'esportazione di stupefacenti e pornografia sono completamente vietate. Le esportazioni di oggetti d'antiquariato o religiosi e di statue di Buddha sono soggette a permesso. Il permesso non si applica alle statue di piccole dimensioni e agli oggetti comunemente acquistati nei mercati turistici.

Questo articolo può contenere link di affiliazione dai quali il nostro team editoriale può guadagnare commissioni se si fa clic sul link. Vedere la nostra pagina sulla politica pubblicitaria.