Grotte di Batu

275 passi per le Grotte di Batu

Un luogo da non perdere quando si visita Kuala Lumpur è Batu Caves, proprio al confine della città.

Batu Caves è in realtà un complesso di grotte con una lunga e noiosa scalinata che vi conduce. Anche prima di iniziare a salire i 275 gradini, con le scimmie che cercano di rubare qualcosa da mangiare mentre si sale, si rimane stupiti dalla statua d'oro del dio Murugan.

Se si tengono le ginocchia scoperte, è possibile noleggiare un sarung all'ingresso per una piccola somma.

Di fronte al picco immaginario, si può anche visitare la "grotta misteriosa" che nasconde il ragno più raro scoperto nel 1923 dallo zoologo H.C. Abraham e chiamato Batuensis Liphistius batuensis. Purtroppo la grotta è buia e non è consentito fotografare con il flash. Per una visita guidata di 45 minuti si paga la cifra irrisoria di 35 ringgit a persona.

Ma non sono solo la statua d'oro del dio Murugan e le grotte di Batu a dover essere visitate.

Trascurata da molti viaggiatori, la Ramayana Cave si trova appena dopo l'uscita della stazione ferroviaria: guardate bene a sinistra quando uscite dall'ultimo cancello. Una grande statua di Kumbhakarna, fratello di Ravana, vi accoglierà davanti all'ingresso della grotta.

Nella grotta stessa, poi, si può ammirare il diorama splendidamente decorato e colorato dell'epopea indiana del Ramayana.

Salite fino alla cima della grotta dove si trova il lingam (stalagmite), simbolo di Shiva, nel santuario.

Batu Caves è servita dai treni Komuter Blue Line, ogni 15-30 minuti durante il giorno. Il tempo di percorrenza da KL Sentral è di 26 minuti e il biglietto costa 2 ringgit ( 0 eur 0 eur ).

Cosa vedere nei dintorni

Scoprite tutti i luoghi da vedere in Kuala Lumpur.

Questo articolo può contenere link di affiliazione dai quali il nostro team editoriale può guadagnare commissioni se si fa clic sul link. Vedere la nostra pagina sulla politica pubblicitaria.